Domenica, 17 novembre 2019 ore 23:37 - Internet Time @984
Domande frequenti - Link utili - Mappa del sito

Navigazione

NETWORK FILLEA Fillea CHIETI Fillea L'AQUILA Fillea PESCARA Fillea TERAMO

Stampa Stampa questa pagina - Pdf Genera PDF

Non c'è pericolo - Lino Volpe

Il 24 ottobre del 2007 è morto fulminato all'interno di una postazione dell' alta frequenza il mio amico Antonio Corcione. Antonio era andato a lavorare e non è più tornato a casa. A lui e a tutti i morti sul lavoro dedico questa mia canzone... E' una di quelle canzoni che non avrei mai voluto scrivere.

Si ringraziano gli operai della ITALSIDER per il loro contributo un ringraziamento speciale ad Antonio Graniero. Questa canzone è dedicata alla memoria dei caduti sul lavoro e a di chi di lavoro soffre.

Un saluto, l'ultimo, al mio amico Antonio Corcione ovunque si trovi.





La Fillea CGIL Abruzzo, a nome di tutti gli iscritti, ringrazia Lino Volpe e Mario Albano per la gentile concessione del video e della splendida, toccante canzone.

Il Testo:

Non c’è pericolo

Lino VolpeTesto e Musica di P.Volpe
Arrangiamento di Pino Tafuto

Non c’è pericolo
ma quali danni
Il lavoro è lavoro
basta fare attenzione
siamo qui da cent’anni
Non c’è pericolo
di licenziarmi
non mi ha assunto nessuno
ma mi conoscono tutti
sanno dove trovarmi

E se c’è uno che muore
potrei essere io
non c’è pericolo
non c’è pericolo
Per amore di Dio
E se c’è uno che cade
dalla parte sbagliata
non c’è pericolo
non c’è pericolo
e’solo una brutta giornata
E se c’è uno che non è tornato a casa
non c’è pericolo
E qui si rischia la paga.

Non c’è pericolo
bisogna alzarsi
il lavoro è lavoro
certo farò attenzione
e mio figlio ha tre anni…

Pagina precedente: Video